Le Stampanti laser monocromatiche

lunedì 7 maggio 2012

Questo tipo di stampante rappresenta ancora la scelta più indicata per la produzione di documenti di testo, combinando qualità e prestazioni. A differenza di una inkjet, una laser produce copie che si distinguono per una superiore precisione dei caratteri, che mostrano bordi più netti e definiti: questo risultato è da imputare al procedimento di stampa, che fonde sulla pagina finissime particelle di toner anziché emettere micro gocce d'inchiostro, che per loro natura tendono a espandersi nel contatto con le fibre porose della carta.

Anche per i modelli entry level, le prestazioni offerte da una laser monocromatica sono quasi sempre superiori a quelle di una inkjet. Infatti, ad una velocità di stampa superiore si abbinano la capacità di sostenere impegnativi carichi di lavoro e una maggiore robustezza delle componenti, un fattore decisivo per la longevità della periferica.
A determinare la scelta fra una laser o una inkjet è il tipo di output che si vuole realizzare.
Infatti, il fattore economico , in virtù della costante diminuzione dei prezzi, non rappresenta più un divario rilevante fra le due tipologie di unità, visto che è possibile trovare stampanti laser costruite dai vari produttori Brother, Canon, Epson, Hp Lexmark o Samsung. Partendo dai 70 euro. Anche l'aspetto legato al costo è generalmente favorevole a questa categoria di stampanti; bisogna sempre fare attenzione alla durata del toner in dotazione, in genere ridotta rispetto ai consumabili standard. Sulla base di installazione, manutenzione e gestione, una laser è paragonabile a una inkjet e non crea difficoltà per gli utenti più inesperti.

Per connettività, le unità entry-level di primo prezzo sono perlopiù equipaggiate della sola porta Usb, a differenza di quelle acquistabili a prezzi più elevati, dotate anche di una porta parallela ed Ethernet per la connessione in rete locale e del modulo wireless per il collegamento a reti Wi-Fi. Come ad esempio il modello multifunzione HP LaserJet Pro M1212nf dotato anche della opzione Fax, o la validissima serie Canon i-SENSYS anche lei dotata della funzione Fax.

Anche per la scelta delle stampanti laser valgono le regole generali citate in precedenza per le stampanti inkjet.

Stampanti laser a colori

Con questo tipo di stampanti è possibile ottenere precisione di testo, tipica di una stampante laser e da una presenza grafica a colori che rende i documenti più accattivanti e capaci di catturare maggiormente l'attenzione del lettore.

Il notevole ridimensionamento dei prezzi, consente di poter acquistare una stampante laser a colori a prezzi che partono da 150 euro per modelli compatti e con prestazioni più che accettabili.
Mediante una spesa contenuta, oggi è possibile dotarsi di una stampante in grado di soddisfare tutte le esigenze di stampa, eccetto quella fotografica che, in termini di resa qualitativa, resta appannaggio della categoria inkjet.
Le medesime considerazioni espresse per la laser monocromatiche valgono anche per le stampanti a colori , tranne alcune peculiarità che coinvolgono principalmente i costi di gestione e le prestazioni velocistiche. Basti pensare al costo di una pagina a colori, nettamente superiore a quello di una copia monocromatica, ma pur sempre conveniente a quello offerto da una stampante inkjet.

 
Il tuo carrello è vuoto.

Visa Master Card PayPal

Vai al Carrello

I prezzi sono IVA esclusa.

Segnalato da TrovaPrezzi Segnalato da ShoppyDoo
Tutti i marchi ed i loghi utilizzati sono di proprietà dei rispettivi proprietari e vengono utilizzati al solo scopo di indicare la compatibilità dei prodotti. TuttoCartucce s.r.l. non è in nessun modo associata né collabora con Epson, HP, Lexmark, Canon, Samsung o qualunque altro produttore di stampanti. Gli inchiostri utilizzati nei kit di ricarica e nei sistemi di ricarica infinita non sono inchiostri originali. Il loro utilizzo potrebbe fare decadere, tutta od in parte, la garanzia della stampante.