Quali cartucce stampanti costano meno

Le cartucce compatibilivenerdì 22 maggio 2020

Le cartucce originali

Quando acquistiamo la cartuccia per le nostre stampanti a getto d'inchiostro, nella maggior parte dei casi non è del tutto piena. Allo stesso modo, quando il software della stampante ci avvisa che la cartuccia è esaurita in realtà al suo interno contiene almeno il 10% di inchiostro. Inchiostro che non può essere utilizzato, perché se la stampante indica che la cartuccia è esaurita non ne consente più l'utilizzo.

In aggiunta a ciò si pensi alla quantità di plastica che viene utilizzata per produrre cartucce che non possono essere riciclate.

Nel caso in cui si tratti di un prodotto Originale è evidente che il prodotto sia messo sul mercato dall'azienda stessa che ha realizzato la stampante, di conseguenza verrà sempre pubblicizzato come l'inchiostro con la migliore resa possibile. Ricorda che l'obiettivo di chi ti vende una stampante in realtà è venderti le cartucce.


La soluzione

La soluzione migliore per risparmiare è dotarsi di cartucce compatibili, alternative alle originali e sicuramente molto più economiche. Il costo minore è dovuto innanzitutto al fatto che l'involucro che contiene l'inchiostro è stato riutilizzato più volte, ma soprattutto trattandosi il più delle volte di produttori alternativi sono cartucce no brand conseguenza diretta della diminuzione del prezzo.

La domanda da farsi quindi non è quali cartucce per stampanti costano meno, questo lo abbiamo capito, ma come avere certezza che la cartuccia compatibile acquistata funzioni correttamente.

Qui non c'è ricerca che possa fornire la giusta risposta, il suggerimento sempre valido è quello di affidarsi a venditori che alle spalle garantiscono un servizio di assistenza tecnica, un back office per la cura del cliente e soprattutto consentano di rendere le cartucce stampanti eventualmente non funzionante a costo zero.